L’argento colloidale è ormai considerato l'antibiotico naturale più potente ed efficace che ci sia, scopriamo perché analizzando le sue proprietà.

Partiamo con un aneddoto: vi siete mai chiesti da dove derivi l’espressione “avere il sangue blu”? Ecco la risposta. Fin dai tempi più remoti, nelle prime grandi civiltà dei Greci e dei Romani, coloro che appartenevano ai ranghi sociali più alti e nobili erano soliti bere e mangiare servendosi di recipienti in argento. Piccolissime tracce di questo metallo finivano per staccarsi e venivano ingerite insieme al cibo ed alle bevande. Una volta entrato in circolo, anche se in quantità minime, l'argento conferiva al sangue un colorito bluastro.

Questo però non era l'unico effetto che si era notato. Ben presto infatti risultò chiaro che questa era anche la ragione per la quale questi fortunati individui sembravano del tutto immuni da molte patologie e si ammalavano raramente. Dagli studi successivi si scoprì che le particelle di argento ionizzate non si dissolvevano se venivano a contatto con dei solventi.

Argento Colloidale: Proprietà e benefici

Il termine “colloidale” deriva proprio da questa caratteristica, ossia dall'insolubilità degli ioni d'argento che quindi restano sospesi. Con l'avvento degli antibiotici chimici, sul finire degli anni 30, l'argento colloidale che fino ad allora veniva usato come un vero e proprio antibiotico naturale cadde in disuso.

Recentemente è stato riscoperto dai naturopati - per correttezza c'è da dire che l'argento colloidale non è un presidio medico-chirurgico riconosciuto dalla medicina ufficiale - e conosce una nuova fortuna, grazie proprio alle sue proprietà. A differenza degli antibiotici di sintesi infatti, l'argento colloidale non presenta tutti quei problemi legati alla proliferazione di microorganismi resistenti che ultimamente stanno vanificando le cure mediche classiche.

L'antibiotico chimico inoltre ha la caratteristica negativa di distruggere la flora batterica dell'intestino, indebolendo così tutto l'organismo, cosa che è estranea all'argento colloidale. Questo viceversa agirebbe aiutando il sistema immunitario a contrastare virus e batteri  bloccandone l'approvvigionamento energetico e arrestandone proliferazione (replicazione cellulare), senza invece far danno al nostro organismo (a condizioni di dosi ridotte).

Inoltre, molti naturopati sostengono che i batteri, i virus e i funghi non possono sopravvivere in presenza di argento, che è in grado di eliminare quasi 250 microorganismi nocivi, contro la dozzina che un antibiotico chimico è in grado di distruggere.Si è visto che anche i ceppi che sono ormai divenuti resistenti per via dell’uso eccessivo e a volte inappropriato degli antibiotici, non proliferano in presenza di argento.  Studi sono in corso in Svizzera persino sulla sua utilità in casi di HIV, dove sembrerebbe capace di arrestare o rallentare la progressione delle infezioni.
L'argento colloidale apporterebbe quindi davvero notevoli vantaggi.

Loading...

Argento Colloidale: Effetti Collaterali

Particolare attenzione deve essere prestata da chi soffre di allergie ai metalli, essendo l'argento un metallo è infatti possibile il verificarsi di reazioni avverse, potenzialmente anche gravie/o letali, in persone affette da taliallergie.
Per questo come ricordiamo sempre è bene consultare il proprio medico di fiducia prima di assumere qualsiasi medicinale o rimedio naturale che sia - ricordiamo che l'argento colloidalenon è un presidio medico ufficialmente riconosciuto dal sistema sanitario nazionale, per questo chi sceglie o desidera curarsi con tale alternativa può rivolgersi anche ad un naturopata, oltre che a sentire il parere di un medico convenzionale al fine di escluderne intolleranze (non aspettatevi che il medico ve lo prescriva).
In genere però l'argento colloidale è noto per non avere particolari effetti collaterali se lo si assume a dosaggi bassi. Tuttavia anche per le donne in gravidanza si consiglia il monitoraggio da parte di un medico curante. Un'altra raccomandazione riguarda le persone che soffrono di allergie ai metalli. Anche in assenza di una specifica allergia all'argento, questi soggetti dovrebbero sottoporsi ad un controllo preventivo prima di assumere argento colloidale.

In mancanza di restrizioni specifiche l'argento colloidale può essere tranquillamente usato sia dagli adulti che dai bambini. E' ottimo per prevenire le principali patologie respiratorie tipiche della stagione fredda.

L'argento colloidale viene impiegato di frequente anche nella medicina veterinaria per curare i nostri amici animali. E' addirittura utilizzato per risolvere molte infezioni che colpiscono le piante

Inoltre, udite un po’, può essere utilizzato anche per guarire le piante dalle infezioni che le colpiscono.

Argento Colloidale: come utilizzarlo

Uso sistemico (per via orale)

 

Anche se si tratta di un prodotto del tutto naturale, l' argento colloidale è pur sempre una sostanza inorganica con effetti molto potenti sugli organismi cellulari, quindi è bene assumerne poche gocce al giorno, almeno per le prime volte, e in assenza di effetti collaterali, aumentare il dosaggio gradualmente senza mai superare i limiti consigliati nel foglio illustrativo del prodotto. Questo per evitare la reazione di jarisch-herxheimer che si verifica quando l’organismo è costretto ad eliminare in un breve lasso di tempo le numerose tossine che sono generate dalla morte dei batteri e la sostanza inorganica stessa.

Per l’uso sistemico si raccomanda vivamente il consiglio del proprio medico curante.

Uso topico

L'argento colloidale non è irritante, nemmeno se viene a contatto con mucose particolarmente delicate come la congiuntiva, e, anzi, può essere collocato su ferite aperte senza provocare irritazioni, tant'è vero che si usa anche come collirio (congiuntiviti ed altre flogosi )irrigazioni vaginali (contro la candida, cistiti e problemi urinari); gargarismi (per combattere l'alitosi e prevenire la carie) .
Ottimo per uso esterno la disinfezione e la cura di ferite, aiutandone la rapida guarigione, può essere tamponato sull'epidermide in presenza di micosi, foruncoli - si è una cura alternativa da provare anche per i "maledetti brufoli"! -, herpes e verruche.

Argento colloidale: dove acquistarlo

Purtroppo il lato negativo dell'argento colloidale è la sua difficile reperibilità. Tuttavia si trova nelle farmacie e nelle erboristerie più fornite