“L’erba del ricordo” , è questo l’appellativo riservato al rosmarino, ed è dovuto alle sue proprietà benefiche che agiscono sulla memoria, in particolare quella a lungo termine. A comprovare questo pensiero vi è uno studio medico condotto da due ricercatori della Northumbria University , Mark Moss e Jemma McCready

L’esperimento prevedeva l’impiego di 66 volontari, suddivisi in due gruppi; uno è stato collocato in un ambiente in cui vi era un forte profumo di rosmarino, mentre l’altro in una stanza in cui non vi erano odori. Il risultato dell’esperimento è stato che il primo gruppo ha ottenuto risultati che comprovano migliori prestazioni a livello cognitivo e mnemonico a lungo termine, con un aumento delle capacità di ben il 15%

I ricercatori affermano  – “Abbiamo voluto costruire le nostre analisi sulla ricerca precedentemente condotta sugli effetti dell’aroma di rosmarino sulla memoria aritmetica. Nell’attuale studio ci siamo concentrati sulla memoria prospettica, quella che implica l’abilità di ricordare gli eventi futuri e completare le attività in momenti specifici. È un’abilità critica per la vita di tutti i giorni. Per esempio, quando qualcuno ha bisogno di ricordare di spedire un biglietto d’auguri o di assumere medicinali a un orario specifico.” La dottoressa McCready ha aggiunto – “ Ricordarsi quando e dove si sta andando e il perché sorregge tutto quello che facciamo e tutti soffriamo di mancanze minori che possono risultare frustranti e in alcuni casi pericolose. Ulteriori ricerche sono quindi necessarie per scoprire se questo trattamento è utile anche per gli anziani che vivono fasi avanzate di decadimento cognitivo.”

Ma il rosmarino non possiede effetti benefici unicamente per ciò che riguarda la memoria, vi sono altri aspetti da considerare.

  • Amico della pelle: il rosmarino aumenta e migliora la circolazione sanguigna donando alla pelle un colorito roseo e scongiurando la comparsa di capillari sul viso. Dona ala pelle, in questo modo, un aspetto più giovane e sano.
  • Alleato nella cura dei capelli: il rosmarino ha un effetto regolatore nella produzione di sebo, mantenendo così il cuoio capelluto sano e scongiurando la comparsa di forfora. Aumenta inoltre la circolazione stimolando la crescita dei capelli, rinforzandoli e donando loro maggiore lucentezza.
  • Favorisce la digestione: se la digestione crea fastidi è consigliabile bere un infuso al rosmarino, bollite dell’acqua con del rosmarino fino a che essa diviene di un colore verde chiaro, filtrate e aggiungete del miele biologico per dolcificare ed un pizzico di cannella. Vedrete che immediatamente i fastidi scompariranno.
  • Allevia dolori muscolari: in questo caso avrete bisogno dell’olio al rosmarino con il quale massaggiare la zona interessata; mediante il massaggio i principi attivi del rosmarino verranno assorbiti in profondità donando sollievo al muscolo dolente.
  • Azione disintossicante: il rosmarino ha una spiccata azione disintossicante sul fegato, eliminando tutte le tossine in eccesso rimuove le sostanze potenzialmente cancerogene donando una sensazione di benessere.