L' intestino pigro affligge purtroppo molti di noi: stress, alimentazione e stile di vita scorretto sono le cause più probabili quando non ci sono altre motivazioni di tipo patologico e/o fisiologico.

Esistono molti i rimedi , sia naturali che farmacologici, proposti per riattivare la mobilità intestinale ma spesso si rivelano non risolutivi nel lungo periodo in quanto i principi attivi che li caratterizzano creano purtroppo assuefazione con relativa inefficacia nel tempo.

I sali di magnesio possono essere una validissima alternativa in quanto il magnesio non crea assuefazione.

I benefici di questo minerale sono da tempo evidenziati e viene utilizzato per risolvere moltissimi problemi sia fisici che mentali.

Per quanto riguarda l'apparato gastrointestinale si può utilizzare con ottimi risultati nel risolvere fastidi legati allo stomaco o ai disordini intestinali.

I sali di magnesio si trovano a pochi euro in farmacia, negozi di prodotti naturali e/o omeopatici sotto forma di cristalli da sciogliere in acqua bollente fatta poi raffreddare e consumata durante la giornata.

-Come assumerli?

Il dosaggio per la bevanda è di 30 grammi di sali di magnesio cristallizzato in circa un litro d’acqua. La bevanda, da conservare in bottiglia meglio se di vetro, ha un sapore un po' amaro ma è sufficiente una tazzina prima dei pasti principali per rimettere in moto il nostro intestino in modo veramente dolce.

Il dosaggio più idoneo va comunque sempre valutato assieme al medico e/o farmacista.