Menù

Rimedi naturali abbassamento voce: quali sono?

Shares
abbassamento voce
Read Carefully

L’abbassamento della voce è un sintomo che può presentarsi solitamente in seguito ad una infiammazione delle prime vie respiratorie come la laringite, la tracheite o la faringite, oppure come conseguenza di agenti irritanti, ad esempio l’inquinamento atmosferico, le basse temperature e il fumo. 

Generalmente l’abbassamento della voce è di natura benigna e regredisce spontaneamente in qualche giorno, ma se viene trascurato il motivo per cui si verifica, può anche peggiorare e sfociare nell’afonia.

Questo accade quando l’abbassamento di voce si associa alla presenza di un’elevata quantità di catarro in gola (raffreddore, sinusite o bronchite) oppure quando la gola è irritata per via della tosse persistente.

Una volta individuata l’origine dell’abbassamento della voce sarà sufficiente intervenire sulla causa che l’ha determinato e se il sintomo non regredisce ricorrere ad una terapia farmacologica adeguata consultando un medico.

I disturbi della voce più comuni sono la raucedine, che si caratterizza per la voce rauca e velata, l’afonia quando vi è assenza totale della voce e la fonoastenia, quando diminuisce l’intensità con cui viene emessa la voce.

Importante è bere molta acqua, fare vocalizzi abbassando il tono della voce  qualora possibile e il riposo, evitando di parlare troppo e di gridare.

Rimedi naturali abbassamento voce: quali sono? 

Se vuoi evitare di ricorrere alle cure mediche limitando il consumo di farmaci, allora sappi che esistono differenti rimedi naturali per far tornare la voce, vediamo quelli più efficaci e quindi usati più frequentemente.

Olio essenziale di cipresso

Questo rimedio naturale per l’abbassamento di voce permette di curare principalmente la raucedine. Basta versarne una goccia in un cucchiaino di sciroppo d’acero e poi mettere tutto in un infuso al timo, ripetendo per 3 volte al giorno.

Fumenti con il bicarbonato

Altro rimedio utile per far tornare la voce, meglio conosciuto per la cura del raffreddore e del naso chiuso, ma perfetto anche per questi disturbi alla gola. Si può sostituire l’acqua con la camomilla, inserendo i fiori secchi direttamente nella pentola d’acqua bollenti, prima di aggiungere il bicarbonato. Lo stesso può essere usato anche per fare i gargarismi, un rimedio che schiarisce la voce nell’immediato.

Malva

Altro metodo infallibile per laringite, faringite e tosse è la tisana di malva, che si può bere al momento del bisogno, lasciandola precedentemente in infusione per circa 10-15 minuti, mettendo un cucchiaio di foglie e fiori in una tazza d’acqua bollente.

Erisimo

Questa è la nota erba dei cantanti, utilissima nei casi di abbassamento della voce, ottima per guarire le infiammazioni della gola. Si usa per preparare tisane e tinture madre, per curare tracheiti, laringiti e faringiti. In commercio si può trovare anche in compresse.

Loading...

Zenzero

Rimedio naturale ottimo contro la raucedine è lo zenzero,berlo preparando una tisana aiuta a ritrovare grande sollievo. Si tratta di un infuso molto utile anche per prevenire il raffreddore, soprattutto se allo zenzero si decide di affiancare anche la cannella, il tè bancha e i chiodi di garofano.

Miele

Sciogliere il miele nel latte caldo oppure prenderlo con illimone, a digiuno, aiuta a lenire l’irritazione e sciogliere il catarro ingola.

Cipolla e aglio

Sono considerati dei veri e propri antibiotici e antinfiammatori naturali, quindi molto utili anche nei casi di forti irritazioni alla gola, che portano a bruschi abbassamenti di voce. La buccia della cipolla può essere utilizzata per preparare delle tisane, facendone bollire la buccia, filtrandola e poi zuccherandola prima di berla.

Acciughe in salamoia

Un classico rimedio della nonna, il sale delle acciughefunziona come antibatterico e dona immediatamente limpidezza alla voce.

Ci sono anche dei comportamenti da evitare nel caso in cui abbiamo mal di gola, tra questi sarebbe meglio:

Evitare di bere caffè e bevande alcoliche

Se è il reflusso esofageo che influisce sull’abbassamento della voce, allora è meglio non assumere cibi acidi, caffè e alcol e anche non stendersi dopo i pasti.

Evitare di fumare

Anche il fumo irrita anche in maniera cronica la laringe e causa una possibile patologia alle corde vocali, cambiano proprio il tono di voce. Sarebbe meglio evitare il più possibile anche quello passivo; il tabacco,tra l’altro, favorisce i danni generati dal reflusso esofageo.

Se i problemi della voce sono da attribuire al fumo, allora è utile anche masticare i bastoncini di liquirizia per attenuare l’infiammazione e anche le caramelle balsamiche possono aiutare.

Loading...
Advertisement
Top