Menù

Acido borico: l’acido debole utile a combattere le infezioni degli occhi

Shares
acido-borico-sanieattivi
Read Carefully

L’ acido borico – denominato anche ortoborico – rappresenta un acido molto debole, impiegato all’interno delle industrie e laboratori farmaceutici per la creazione di differenti composizioni, a seconda della necessità.

Il suo è un utilizzo entrato nelle nostre case da molto tempo, grazie al suo fattore disinfettante – antisettico – protettivo e decongestionante. Vediamo insieme le sue caratteristiche.

Cos’è l’acido borico

L’acido borico, come accennato, rappresenta un acido debole che viene utilizzato per la sua proprietà antisettica e disinfettante, nonché per il suo ritardo di fiamma ideale in laboratorio per la preparazione di alcuni componenti.

Questo acido si ottiene con l’idratazione dell’anidride borica, prodotto principalmente dai minerali del borato che ottengono una reazione positiva con l’acido solforico. E’ la California – Stati Uniti – a detenere il record di possedimenti di borati all’interno della grande miniera del Boron.

Un grande utilizzo, non solo farmaceutico, viene fatto all’interno di industrie che lavorano la carta, le vernici, gli smalti e adesivi: grazie alle sue grandi proprietà e metodi di utilizzo, l’acido borico è considerato uno degli acidi deboli più potenti che esistano, da usare con attenzione e cautela viste le sue molteplici controindicazioni (se non impiegato al meglio).

Acido borico a cosa serve

Come accennato, l’acido borico è un componente utilizzato sia in ambito farmaceutico e sia in ambito industriale. Per andare nello specifico, troviamo due forme di acido e nel dettaglio:

  • Acido borico al 3%, ovvero una soluzione ad unguento e cutanea utilizzata molto diluita, con all’interno altri prodotti farmaceutici per la cura di ferite o disinfettante. Fondamentale anche per uso veterinario. Viene applicata a piccole dosi, due volte al giorno sulla parte di interesse così da ottenere un’azione antinfiammatoria – antimicotica e antibatterica;
  • Acido borico in bustine, che viene assimilata in maniera corretta dall’organismo, da sciogliere preferibilmente in acqua. Naturalmente questa tipologia di soluzione viene prescritta da un medico professionista, in casi specifici.

Acido borico per cosa si usa

Le sue proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, antisettiche sono ideali per il trattamento cutaneo nella cura di piccole ustioni, punture o irritazioni. Da non sottovalutare il suo potere per le ustioni solari, donando sollievo e riparando la pelle dai raggi del sole.

In caso di pelle disidratata, desquamata, tendente al grasso – l’acido borico utilizzo è gradito come disinfettante, riequilibrando il pH della pelle e il sebo – eliminando così pelle morta e acne.

Acido borico come si usa?

Loading...

Il suo utilizzo avviene tramite l’applicazione di impacchi mirati al fine di ridurre lo stato presentato, da ripetere sino alla guarigione totale.

Stesso discorso, in gocce, per la pulizia del padiglione auricolare esterno – soprattutto per le persone anziane che tendono a non riuscire nella pulizia giornaliera anche a causa degli apparecchi acustici utilizzati.

acido borico usi

Viene anche consigliato dai ginecologi in caso di infezione vaginale, soprattutto in caso di candidosi: essendo una zona molto delicata, sarà il medico professionista a valutare metodo di impiego – dose e tempistiche.

Acido borico contro le infezioni agli occhi

Le infezioni agli occhi sono un fenomeno diffuso oggi giorno, non solo per l’utilizzo di lenti a contatto, ma anche per le polveri – le luci della tecnologia che ci tengono compagnia giorno e notte ed elementi chimici dannosi per vista e bulbo.

L’acido borico contro le infezioni agli occhi è molto consigliato dai professionisti del settore, al fine di combattere virus e batteri che si sono annidati fuori o all’interno: la sua composizione o modalità di impiego varia a seconda della problematica, ma in linea generale si tratta di uso esterno tramite lavaggi (collirio o soluzioni da disciogliere nell’acqua).

Acido borico controindicazioni

L’acido borico controindicazioni si riferiscono a determinati soggeti che possiedono:

  • Allergia al componente specifico
  • Ipersensibilità
  • Lesioni cutanee gravi, non trattabili a livello casalingo

Prima del suo impiego è bene rivolgersi, sempre, al proprio medico di fiducia al fine di valutare l’entità della problematica e relativa cura.

Loading...
Advertisement
Top