Menù

Come proteggere denti e gengive con l’antica pratica ayurvedica dell’oil pulling

Shares
Read Carefully

Le tossine rappresentano per l’organismo un potenziale pericolo per la salute in quanto, se non correttamente eliminate influenzano negativamente molti processi biologici favorendo di conseguenza la comparsa di disturbi e patologie di diversa entità.

Le tossine che provengono dall’alimentazione, dai farmaci che vengono assunti, dall’inquinamento e addirittura dallo stress, vengono eliminate in modo naturale attraverso il sudore, la respirazione, le urine e le feci, tuttavia è possibile contribuire a questo processo seguendo quotidianamente una semplice procedura ayurvedica (antica medicina tradizionale dell’India).

Questa procedura, conosciuta come Oil Pulling è stata vivamente consigliata in passato dalla dottoressa Catherine Kousmine secondo la quale la salute si fonda su quattro pilastri:

  • una corretta alimentazione
  • il mantenimento di un adeguato PH corporeo
  • la pulizia del tratto intestinale
  • l’integrazione di oligoelementi e vitamine

Poichè la presenza di tossine influenza il PH corporeo, lo scopo dell’Oil Pulling è quello di aiutare l’organismo ad eliminare le scorie a partire dalla cavità orale, la cui salute è di primaria importanza per la prevenzione di infezioni e stati infiammatori di denti e gengive che potrebbero propagarsi in altri organi.

In tal senso praticare degli sciacqui orali con olio vegetale, meglio se di sesamo o di girasole, ogni mattina a digiuno assicura la rimozione dei batteri, il rinforzamento delle gengive e riduce notevolmente l’alitosi.

Molti studi microbiologici hanno confermato l’efficacia di questo metodo che offre inoltre il vantaggio di non creare resistenze batteriche, a differenza di ciò che accade usando i comuni collutori che possono tra l’altro intaccare lo smalto dei denti e causare una infiammazione delle mucose orali.

Come si esegue l’Oil Pulling?

Loading...

La procedura deve essere eseguita al mattino, dopo il risveglio e a stomaco vuoto.

Metti in bocca un cucchiaino di olio vegetale – girasole, sesamo, cocco ecc–e cerca di spingerlo e mantenerlo in contatto il più possibile con denti e gengive.

Per farlo esegui dei movimenti con la lingua e ricorda che non sono gargarismi ma degli sciacqui. Tieni l’olio in bocca per una decina di minuti, fin quando noterai che l’olio è più schiumoso e ha cambiato consistenza, grazie alla presenza della saliva.

A questo punto sputa l’olio e termina la procedura sciacquando la cavità orale con un bicchiere di acqua tiepida nel quale avrai aggiunto qualche goccia di limone.

Al termine dovrai lavare i denti come di consueto in quanto questa tecnica non sostituisce l’uso del dentifricio e dello spazzolino per una corretta igiene orale.

Se hai trovato utile questa procedura condividila con i tuoi amici!

Leggi anche  Foglie di Fico: un’arma in più per il trattamento del diabete, colesterolo alto e trigliceridi
Loading...
loading...
Advertisement
Top