Sempre più attive e indaffarate, sempre più attente al proprio benessere, le donne di oggi sanno che un'alimentazione sana e bilanciata prevede la giusta combinazione di vitamine, indispensabili per prevenire diversi problemi di salute.

Tutti noi poniamo maggiore attenzione a quello che mettiamo in tavola, poichè ormai è risaputo che il benessere del corpo comincia dal cibo che si assume. Ecco quali sono le dieci vitamine  che nessuna donna dovrebbe mai farsi mancare, e con quali cibi può assumerle.


  • VITAMINA A

La vitamina A si trova in alimenti quali: carote, melone, zucca, albicocche, pomodori, anguria, guava, broccoli, cavoli, papaia, pesche, peperoni rossi, spinaci, uova, fegato, latte e cereali.

La vitamina A serve a fortificare le ossa e a migliorare la vista, mantiene in buona salute la pelle e le mucose. Inoltre previene le malattie croniche, rallenta i processi di invecchiamento e fortifica il sistema immunitario.

  • VITAMINA B2

La vitamina B2 si trova nella carne e nel latte, nel formaggio, nelle verdure a foglia verde, nello yogurt, nelle uova, nel lievito e nei cereali integrali, nei semi di soia, nelle mandorle e nelle noci, e infine nei funghi.

La vitamina B2 aiuta il metabolismo e le difese immunitarie, e serve a combattere stati di spossatezza e affaticamento. Sintomi dai quali si può dedurre una carenza di vitamina B sono pelle secca e irritata , ferite nella bocca , lingua bianca e capelli spenti.

  • VITAMINA B6

La vitamina B6 si trova in questi alimenti: cereali, avocado, banane, carne, fagioli, pesce, farina d'avena, noci, semi e frutta secca. 

La vitamina B6 è utile a rafforzare il sistema immunitario e stimola la produzione di ormoni che servono a mantenere in buona salute il cuore. Inoltre mantiene stabili i livelli di zucchero nel sangue ed è molto importante per le donne in gravidanza , perché aiuta ad alleviare i loro disturbi più comuni.

  • VITAMINA B7

Lavitamina B7 si assume mangiando pesce, patate dolci, mandorle, carote, banane, melone, frutti gialli, verdure a foglia verde, lenticchie, riso integrale, peperoni, tuorli d'uovo, semi di soia, farina d'avena, latte, formaggio, yogurt e frutta secca.

La vitamina B7 stimola il ricambio cellulare; infatti serve per avere unghie sane e capelli in buona salute. Aiuta la crescita delle ossa e mantiene stabili i livelli di colesterolo . La carenza di vitamina B7 è molto rara ma può capitare, e si deduce da sintomi come anemia, stanchezza cronica , eruzioni cutanee e un generale senso di lieve depressione.

  • VITAMINA B9

La vitamina B9 è presente nelle verdure di colore verde scuro, nel succo d'arancia, negli asparagi, nei meloni e nelle fragole, nei cereali e nei legumi, nei fagioli, nel lievito e nelle uova.

La vitamina B9 è nota anche come acido folico ed è fondamentale per le donne in gravidanza; una sua carenza può causare infatti problemi al feto. L'acido folico serve a prevenire problemi all'apparato cardiocircolatorio, malattie neurodegenerative come l' Alzheimer , il cancro.

  • VITAMINA B12

La vitamina B12 si trova in formaggio, uova, pesce, carne, latte, yogurt e cereali da colazione.

La vitamina B12 regola alcuni processi metabolici fondamentali, come la sintesi delle proteine ; è dunque fondamentale nell'organismo umano perché aiuta il buon funzionamento del cervello e del cuore.


  • VITAMINA C

La vitamina C si assume mangiando broccoli, pompelmi, kiwi, arance, peperoni, patate, fragole, cavoli e pomodori.

La vitamina C è nota per le sue prerogative di protezione: aiuta a rafforzare il sistema immunitario e accelera i processi di guarigione. Gioca infatti un ruolo importante nella generazione dei globuli rossi del sangue (eritropoiesi)

  • VITAMINA D

La vitamina D si trova nel pesce grasso (salmone, tonno, sgombro), nel latte, nel fegato e nelle uova. Soprattutto però la principale fonte di vitamina D è la luce del sole, a cui bisognerebbe esporsi anche solo per pochi minuti ma ogni giorno.

La vitamina D è importantissima per le donne perché aiuta ad alleviare i fastidi legati alla sindrome premestruale e l'osteoporosi , in quanto aiuta la produzione di calcio per le ossa.

  • VITAMINA E

La vitamina E si assume mangiando germe di grano, nocciole, mandorle, spinaci, margarina, olio di mais, olio di fegato di merluzzo, burro di arachidi, olio di cartamo e di semi di girasole.

La vitamina E rallenta i processi di invecchiamento, previene i problemi cardiaci e anche certi tipi di cancro. Rafforza pelle e capelli, infatti si trova spesso nei prodotti di bellezza.

  • VITAMINA K

La vitamina K è presente in alimenti integrali, nelle verdure a foglia verde, nell'olio di soia e in quello di pesce.

La vitamina K serve a fortificare le ossa, a rendere più fluido il sangue e quindi a prevenire disturbi cardiaci e circolatori.

Curando l'alimentazione si può tenere sotto controllo la salute; ma se si avvertono disturbi riconducibili ad una carenza di una qualche vitamina bisogna rivolgersi subito al medico di fiducia, che, nel caso lo ritenga opportuno, potrebbe prescrivere degli integratori .