Se anche tu soffri di sindrome del tunnel carpale , allora questo semplice rimedio può fare al caso tuo. La sindrome del tunnel carpale colpisce purtroppo molte donne ed è una patologia che non va trascurata. Fin dalle prime avvisagli è opportuno intervenire così da scongiurare, o quanto meno allontanare, un'eventuale operazione chirurgica. Ci sono alcuni rimedi naturali che possono donare sollievo al dolore provocato dall'infiammazione del tunnel carpale, uno dei più efficaci è l' olio di semi di lino . Ma prima di addentrarci nella spiegazione del rimedio, vediamo cos'è e quali sono i sintomi della sindrome del tunnel carpale .

Cos'è la sindrome del tunnel carpale? Quali i sintomi?

Come abbiamo detto la sindrome del tunnel carpale colpisce soprattutto le donne. Il motivo è puramente anatomico . Nelle donne infatti il tunnel carpale  è più stretto rispetto a quello degli uomini. Questo fa si che i tendini flessori ed il nervo mediano ne risentano durante il movimento. La conseguenza è un' infiammazione dovuta dalla compressione con formazione di liquido che diminuisce ancora lo spazio a disposizione. Sopraggiunge dapprima l' indolenzimento e poi il dolore . Il tunnel carpale con il trascorrere degli anni, può infiammarsi in entrambe le mani.

I sintomi che debbono far pensare ad una probabile insorgenza della sindrome del tunnel carpale sono:

  • formicolio , intorpidimento della mano sopratutto la notte
  • il dolore può arrivare fino al gomito
  • si ha difficoltà ad afferrare oggetti che possono scivolare dalle mani.

Rimedio naturale con olio di semi di lino

Tra i tanti rimedi naturali che ci sono, l' olio di semi di lino è una soluzione che può rivelarsi molto valida. A sancirlo è uno studio condotto dalla Tehran University of Medical Studies, secondo il quale l'olio di semi di lino è in grado di lenire sensibilmente il dolore e di donare maggiore flessibilità al polso. 

Come si usa?

La modalità di utilizzo è semplice. Basta spalmare l'olio di semi di lino sul polso, in maniera generosa, e lasciare agire tutta la notte. E' consigliabile indossare un tutore apposto che ne faciliti l'assorbimento. Nell'arco di un mese il dolore sarà sensibilmente diminuito e l'articolazione risulterà più flessibile.

Altri Rimedi Naturali ed Alcuni Consigli

Oltre l'olio di semi di lino, ci sono altri rimedi naturali che aiutano a trarre sollievo in caso di sindrome del tunnel carpale, vediamoli insieme.

Impacco allo zenzero

Le proprietà antinfiammatorie dello zenzero sono ben note. Per preparare questo impacco occorre:

  • 2 cucchiai di zenzero grattugiato
  • 5 foglie di eucalipto
  • 5 foglie di menta

Far bollire il tutto ed ottenere un infuso. Lasciar raffreddare quindi applicare con impacchi sulla parte dolente . Il sollievo non tarderà ad arrivare.

Fieno Greco

Il fieno greco è un rimedio naturale da non sottovalutare quando si ha a che fare con dolori articolari. Le vitamine ed i flavonoidi in esso contenuti sono eccezionali nel trattamento di artrite o artrosi . Per utilizzarlo basta solo mescolarlo con acqua calda fino ad ottenere un composto spalmabile . Una volta intiepidito spalmare sulla parte dolente e lasciare agire. Noterete subito il sollievo

.

Alimentazione mirata

Per affrontare la sindrome del tunnel carpale è possibile agire anche dall'interno . Un'alimentazione mirata a rinforzare legamenti e tendini non potrà che giovare. Via libera quindi a semi di lino, ricchi di vitamina B6 , verdure a foglia verde, riso, succhi di arancia, pompelmo o ananas e banane . Di tanto in tanto è ottimo per il pranzo bere con un centrifugato preparato con 2 foglie di cavolo riccio e 1 mela.


Suggerimenti ergonomici ed esercizi fisici

E' consigliabile prestare attenzione alla postura della mano o all' eccessiva sollecitazione della stessa. Ad esempio cerca di scrivere il meno possibile al telefonino o al pc, se proprio non puoi farne a meno, in caso di computer, cerca una tastiera più ergonomica che non metta sotto sforzo eccessivamente il polso.

E' buona regola infine, eseguire degli esercizi che tengano allenata la flessibilità e l'elasticità dei polsi. Sono delle semplici rotazioni eseguite dapprima in senso orario e poi in senso antiorario, da ripetere più volte al giorno.