Il lupino bianco ( Lupinus Albus ) è un legume della famiglia della Fabaceae, è un alimento che per lo più associamo alle feste di paese, quando viene venduto in sacchetti di plastica e mangiato in strada, estraendo il contenuto polposo dalla buccia esterna.

Quello che forse non sai però è che il lupino è anche un alimento che apporta tanti vantaggi alla tua salute . Ha un elevato contenuto energetico, quindi va consumato con attenzione se stai seguendo una dieta ipocalorica, ma è anche ricco di fibre , che regolano il transito intestinale.

Fonte: blog.edoapp.it

Per il 70% i lupini sono composti di acqua ; per il resto sono formati da fibre, come abbiamo già detto, ma anche da vitamine, carboidrati e soprattutto tante proteine . L’elevato contenuto proteico dei lupini li rende particolarmente adatti a chi segue una dieta vegana o vegetariana.

I lupini non contengono glutine , e se ne ricava una farina che può essere usata da chi soffre di celiachia. Aiutano a contrastare i livelli di colesterolo troppo elevati nel sangue e infine sono buoni! Che altro chiedere ad un unico alimento?

In realtà, una recente ricerca ha scoperto un’altra virtù dei lupini , che potrebbe davvero cambiare la vita alle tante persone che soffrono di diabete . Se la ricerca andrà avanti in modo positivo, l’estratto dei lupini potrebbe sostituire molti dei farmaci oggi comunemente usati.

Fonte: revista-presei.org

Presso l’  Università di Perth, in Australia , il professor Philip Newsholme ha cercato di capire l’effetto degli estratti di lupino sui livelli di glucosio presenti nel sangue, facendo degli esperimenti su cavie. Come è noto, il diabete è un malfunzionamento dell’organismo per cui  non si secerne abbastanza insulina , l’ormone che sintetizza gli zuccheri, che quindi restano nel sangue con gravi conseguenze per la salute.

Il professor Newsholme ha così potuto constatare che l’estratto dei lupini aiuta al produzione di insulina. Se assunto prima dei pasti come integratore, permette di tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue. Pare che tutto sia merito della gamma-conglutina, una proteina particolarmente abbondante nei lupini.

Si capisce facilmente come questo potrebbe cambiare la vita dei diabetici, che soffrono soprattutto per l’innalzamento dei livelli di glucosio nel sangue dopo i pasti. Non si esclude che in futuro i farmaci sintetizzati chimicamente possano essere sostituiti da altri medicinali a base di estratto di lupini , ma pare che i vorranno ancora due o tre anni. Nel frattempo, perché non mangiarli semplicemente?