Ti è mai capitato di sentire un dolore improvviso a gambe, braccia o schiena molto simile ad un nodo? Se sì, sappi che si tratta di uno spasmo muscolare.

Molte sono le persone che ne soffrono, quindi, non ti preoccupare. Oggi voglio spiegarti con esattezza di cosa si tratta, come riconoscerlo e come alleviarne i disturbi.

Cos’è lo spasmo muscolare?

È noto anche come crampo e non è altro che una contrazione muscolare involontaria dolorosa  che dura qualche minuto per poi scomparire lentamente col rilascio del muscolo stesso. 

Gli spasmi muscolari colpiscono in particolar modo gli anziani , le donne in gravidanza , le persone affette da patologie neuro–motorie  e gli atleti . La parte del corpo che viene maggiormente colpita risultano essere le gambe.

I crampi possono portare anche ad una contrattura muscolare in quanto irrigidiscono il muscolo fino a farti provare molto dolore e rendere impossibile qualunque movimento della zona colpita.

Quando si verifica uno spasmo muscolare, il muscolo si fa teso e dà, spesso, origine ad una sensazione descrivibile come un nodo. Il dolore può essere intenso e debilitante e rende la zona particolarmente sensibile al tocco .

Esistono ben 3 tipologie di spasmi muscolari :

  • tonici caratterizzati da dolori intensi e prolungati;
  • clonici caratterizzati da dolori intermittenti di breve durata;
  • tonicoclonici caratterizzati dalla comparsa di dolori classici di entrambi gli spasmi descritti in precedenza.

Quali sono le cause principali?

I fattori scatenanti degli spasmi muscolari possono essere di vario genere. Si parla spesso di fatica muscolare, esercizio fisico particolarmente intenso disidratazione , gravidanza , patologie endocrine (ipotiroidismo e diabete), carenza di magnesio e calcio , disfunzioni metaboliche , stress , insufficienza renale consumo di alcuni farmaci cirrosi e malattie vascolari .

Oltre alle cause sopra citate, è essenziale ricordare la componente genetica come nel caso della sindrome dei crampi notturni la cui causa è tuttora sconosciuta.

A seguito di studi recenti, la causa esatta dei crampi muscolari risulta essere di origine neurale. Un’altra causa, anche se non scientificamente testata, pare essere la disidratazione muscolare.

Quali sono i sintomi principali?

In genere, gli spasmi muscolari si manifestano con dei movimenti involontari dei muscoli che arrivano a provocare disturbi di movimento. Solitamente non esistono sintomi specifici in grado di anticipare uno spasmo muscolare.

Comunque, gli spasmi si possono riconoscere da alcuni segnali precisi come  tremori , movimenti involontari , posture involontarie e  mancanza di coordinazione .

Come alleviare gli spasmi muscolari?

Al fine di alleviare i fastidi dovuti dagli spasmi, ti consiglio di eseguire esercizi di stretching soprattutto sollecitando la zona interessata, riposare molto, consumare integratori di sali minerali ed assumere rilassanti muscolari . Prova anche ad effettuare un massaggio fai –da –te con dei delicati movimenti circolari e   delicati sulla zona interessata e stirare lentamente il muscolo irrigidito.

Gli impacchi di caldo sono un’ottima soluzione perché, soprattutto inizialmente, contribuiscono a rilassare il muscolo interessato; gli impacchi di ghiaccio , successivamente, possono aiutare la parte lesa a seguito di uno spasmo in quanto alleviano l’infiammazione. E’ molto utile anche ricorrere a massaggi fisioterapici per alleviare l’infiammazione del nervo e rilassare il muscolo soggetto a spasmi.

Se il dolore muscolare persiste, rivolgiti al tuo medico curante che valuterà la situazione e ti suggerirà il da farsi (terapie farmacologiche o fisioterapiche). 

Sono buoni alleati anche il pepe di Cayenna , la camomilla , la valeriana , la lavanda e la passiflora : fai in modo che non manchino mai nella tua alimentazione.