È una patologia infiammatoria cronica che colpisce prevalentemente le articolazioni, ma può accanirsi anche su tendini e muscoli: sto parlando dell’ artrite reumatoide .

Essa è una malattia tipica dell’invecchiamento che, infatti, colpisce tendenzialmente le persone tra i 40 ed i 60 anni. Le persone che soffrono maggiormente di artrite reumatoide sono donne.

Tra i principali sintomi di questa malattia, puoi riscontrare dolore gonfiore , sensazione di calore , rigidità , perdita di peso , dolore alla palpazione e difficoltà nei movimenti

Alcune zone sono maggiormente colpite rispetto ad altre. In principio, l'artrite reumatoide bersaglia polsi, mani, piedi e caviglie, ginocchia, gomiti, spalle e mandibola.

È necessario sapere che non esistono cure per l’artrite reumatoide, ma è possibile alleviarne i disturbi mediante l’assunzione di farmaci e l’esecuzione di terapie fisiche. A questo scopo, comunque, è possibile sfruttare anche gli effetti benefici di alcuni alimenti ricchi di antiossidanti ed Omega-3 che hanno una forte azione antinfiammatoria.

Il consumo regolare di alimenti ricchi di fibre come verdura, frutta e spezie contribuisce ad eliminare i componenti che causano infiammazione e danni.  Includere i probiotici nella tua alimentazione può anche ridurre la progressione ed i sintomi di questa malattia.

I pazienti che soffrono di artrite reumatoide devono prediligere un alimentazione basata su una dieta mediterranea o vegana , eliminando alcool, fumo e carne (soprattutto la carne rossa).  

Loading...

Il cibo non può curare l'artrite, ma può rendere la malattia più sopportabile: piccoli cambiamenti nella dieta quotidiana possono produrre enormi miglioramenti nella vita quotidiana di chi convive con questa malattia.

Qui di seguito, voglio indicarti i 7 migliori cibi da consumare nel caso tu sia affetto da artrite reumatoide:

1. Pesce grasso e frutta secca

Gli acidi grassi Omega-3 diminuiscono la produzione di sostanze chimiche che diffondono l'infiammazione. Inoltre, inibiscono gli enzimi che la causano. 
Il pesce grasso, come il salmone, contiene anche vitamina D che aiuta a prevenire gonfiore e dolore.

2. Olio extravergine di oliva

L'olio d'oliva contiene una sostanza in grado di bloccare gli enzimi coinvolti nel processo di infiammazione. 
Ne basta un solo cucchiaio da minestra al giorno nell’insalata, nel pane o nelle verdure.

3. Peperoni, agrumi ed altri alimenti ricchi di vitamina C

La vitamina C protegge il collagene, il componente principale della cartilagine. 
Anche se è molto utile, non abusare di questa vitamina: quantità inadeguate possono essere controproducenti per alcuni tipi di artrite, come l'artrosi.
L'ideale è assumere tra i 200 ed i 500 milligrammi al giorno di vitamina C possibilmente tramite il cibo e non gli integratori.

4. Noci brasiliane

Le noci del Brasile sono un'importante fonte di selenio che risulta essere una sostanza importantissima per il tuo benessere.
Questo minerale, infatti, aiuta gli antiossidanti a pulire il corpo dai radicali liberi che danneggiano le cellule, promuove la regolazione della tiroide e previene il cancro.
Se non ti piacciono le noci del Brasile, puoi sostituirle con una porzione di tonno, vitello o tacchino.

5. Cipolle e porri

Porri e cipolle contengono quercetina, un antiossidante che può inibire le sostanze infiammatorie, proprio come l'aspirina o l'ibuprofene.
Mele, cavoli e pomodorini sono anche’essi ricchi di quercetina: cerca di consumarne almeno una porzione ogni giorno.

6. Tè verde

Gli studi dimostrano che alcuni componenti antiossidanti presenti nel tè verde possono ridurre i disturbi causati dall'artrite mediante la diminuzione della produzione di sostanze che causano danni alle articolazioni.
Si consiglia di assumere tre o quattro tazze di tè verde al giorno, evitando le versioni decaffeinate che non contengono alcuni dei nutrienti benefici dell'infusione. 
Il tè verde non elimina il dolore, ma lo rende più sopportabile.

7. Curcuma e zenzero

Queste due radici sono particolarmente indicate se vuoi alleviare o, in alcuni casi, eliminare stati infiammatori in quanto sono considerati degli antinfiammatori naturali.
Aggiungi curcuma e zenzero nelle tue pietanze oppure consuma queste spezie sotto forma di tisana.

E’ consigliabile invece evitare, se si soffre di artrite reumatoide questi 3 alimenti: 

1. Molluschi e carne rossa 

La gotta compare a causa dell'accumulo di acido urico nel sangue. Ciò forma dei cristalli che si depositano nelle articolazioni, provocando dolore.
La purina è un composto che si trova in abbondanti quantità in alimenti come frutti di mare, carne, alimenti ricchi di grassi, latte e birra. Questa sostanza viene non è ottimale per il tuo organismo. 
Quindi, se già soffri di gotta, dovresti evitare alimenti quali vongole, ostriche, cozze, acciughe, aringhe, sgombri e tutti i prodotti caseari.

2. Olio di girasole e soia

Questi oli hanno alti livelli di acidi grassi Omega-6 che causano un aumento dell'infiammazione. 
Devi anche prestare attenzione a tutti i prodotti realizzati industrialmente con questi tipi di olio.

3. Zucchero

Alcuni studi suggeriscono che lo zucchero può causare un aumento dell'infiammazione. 
Sebbene offra un rapido apporto energetico, non dura nel tempo e può essere un peso per i pazienti affetti da artrite che, quindi, soffrono già di affaticamento.

Bene, riassumendo sono importanti le varie terapie che alleviano i disturbi dell’artrite reumatoide. Se vuoi ottenere risultati ancora migliori, mantieni un’alimentazione corretta , evitando di consumare fritti, carne rossa, alcool e fumo. In questo modo potrai ridurre l’infiammazione articolare.

Anche l’esercizio fisico costante risulta essere una buona soluzione per mantenere la forza muscolare e la funzionalità fisica in generale. Oltre a questo, la fatica durante esercizio aiuta a decentrare l'attenzione dai dolori.