Hai spesso gli occhi stanchi e il collo bloccato?  Pensi che il modo migliore sia quello di rinunciare a pc e smartphone? Neanche per idea! L’unica cosa che devi fare è cambiare abitudini. Ecco come:

Proteggi la vista

Ti capita spesso di strizzare gli occhi e sentirli stanchi quando usi molto il cellulare e il computer? Secondo gli oculisti, gli schermi digitali emettono una radiazione particolare, la luce blu-viola, che alla lunga può causare opacità del cristallino e degenerazione maculare. 

Soluzioni

–  Usa lenti intelligenti e sbatti spesso le palpebre: se usi gli occhiali, fatti montare delle lenti antiriflesso specifiche per la luce blu. Una buona regola è quella di sbattere di più le palpebre e fare una pausa ogni 2 ore. Inoltre, un altro consiglio è quello di usare più volte al giorno delle lacrime artificiali con acido ialuronico;

Chiudi gli occhi e mettici sopra le mani a coppa , mantieni la posizione per 20 secondi e ripeti questo “esercizio” ogni: 20 minuti. Avrai un sollievo praticamente immediato;

Riduci il tempo : diminuire il tempo di esposizione dagli schermi digitali aiuta a rilassare la vista. Il 30% delle persone utilizza schermi digitali per circa 6 ore al giorno. Il 14% per più di 10 ore. Che è davvero tantissimo. Cerca di stare lontana dal tuo smartphone e dal tuo pc per almeno 6 ore al giorno.

Regola le impostazioni dello schermo: regolare le impostazioni dello schermo del nostro pc e del nostro smartphone ci aiuta a ridurre l’affaticamento degli occhi. Cerca di regolare la luminosità in modo che sia simile alla luce dell’ambiente che ti circonda (aiutatevi a regolarla guardando su sfondo bianco, se vi sembra abbagliante, abbassatela). Inoltre, regola la temperatura di colore. La luce blu affatica maggiormente gli occhi rispetto ad una luce arancione/rossa. Ridurre la temperatura del colore del display dello smartphone e del pc, diminuisce la quantità di luce blu emessa.

Aumenta le distanze: la distanza che ci deve essere tra voi e il monnitor deve essere tanta quanta è lungo il vostro stesso braccio (circa 60 cm solitamente).

Previeni la cervicale

Un tempo la cervicale colpiva dopo i 40 anni, oggi invece, già a 20 anni di hanno seri problemi di cervicale. L’utilizzo degli smartphone e del pc costringe il collo a stare in una posizione innaturale. Il risultato che si ottiene è l’irrigidimento del collo e uno stato di indolenzimento generale.

Soluzioni

Tieni lo schermo all altezza degli occhi : se tieni il pc sulle gambe, ad esempio, abbi cura di mettere un cuscino sotto e regola lo schermo in modo tale da avere caratteri più grandi. 

Allenta la tensione facendo ginnastica: metti le mani ai lati del collo e massaggiati. Inspirando ed espirando, ruota piano il capo a destra e a sinistra, tenendo le spalle rilassate. Allunga il collo verso l’alto e piegalo avanti e indietro più volte. Termina con una circonduzione delle spalle. Ripeti per 2-3 minuti ogni ora durante lo studio o se lavori in ufficio davanti al pc.

Cerca di tenere una postura corretta: quando si scrive al pc, ad esempio, bisogna tenere la schiena eretta e ben appoggiata sullo schienale, magari con una sedia ergonomica, che ci aiuta a tenere le spalle, il collo e la schiena ben rilassati.

Si stima che il 91% delle persone in Italia lamentano fastidi quando usano smartphone e pc per un periodo piuttosto prolungato.

Secondo uno studio della London School of Hygiene & Tropical Medicine, il 92% degli schermi degli smartphone è contaminato da batteri e microbi che si annidano sullo schermo dopo pochissimi minuti di utilizzo. Ricordati quindi ogni settimana di disinfettarlo con una soluzione di alcol e acqua distillata. E’ un trucco economico e semplice.