Abbiamo provato in tanti modi ad accelerare il metabolismo , aggiunto o tolto alimenti dalla dieta, fatto più attività fisica, tutte cose giuste, ma se fosse la tiroide a rallentare il metabolismo? In questo caso dovremo cercare di risvegliarla e per farlo possiamo iniziare nell'integrare quella sostanza che maggiormente influisce sul suo funzionamento, ovvero lo iodio. Sappiamo che lo iodio promuove la sintesi della tiroxina , l'ormone prodotto appunto dalla tiroide, ed è l'elemento fondamentale per la produzione degli ormoni T3 e T4 che hanno la funzione di regolare il nostro metabolismo. 

Nel caso vi sia un funzionamento rallentato della tiroide ( ipotiroidismo ) occorre integrare la dieta con alimenti ricchi di iodio che possano mettere in moto il metabolismo, vediamoli insieme.

Ananas

L'ananas è un frutto molto ricco di iodio . Può essere consumato in purezza o sotto forma di frullato, favorendo tra l'altro una perdita di peso, dovete sapere infatti che tra gli effetti della carenza di iodio vi è l'aumento di peso.

Uova

Le uova sono ricche di vitamina A ed un ottima fonte di iodio . Garantiscono tra l'altro una buona dose di aminoacidi che apportano beneficio alla tiroide.

Spinaci

Tra tutte le verdure, gli spinaci sono fra quelli più ricchi di iodio , senza dimenticare le tante proprietà benefiche ed i principi nutritivi. L'apporto di iodio dagli spinaci può essere ottenuto anche bevendo il succo di essi ottenuto dagli estrattori che oggi sono sempre più utilizzati.

Riso integrale

Il riso integrale è anch'esso una buona fonte di iodio . Inoltre è un alimento disintossicante e rinfrescante nonché leggermente lassativo, tutte qualità queste che, associate ad un corretto funzionamento della tiroide e quindi del metabolismo, agevolano la perdita di peso .

Pesce di mare, molluschi e crostacei

Oltre ad essere ricchi di Omega 3 , che sappiamo essere fonte di benefici per il sistema cardiovascolare, il sistema nervoso, per il cervello oltre che per la pelle, i molluschi, crostacei ed il pesce di mare in generale, è ricco di vitamina A , altro elemento essenziale per il buon funzionamento della tiroide.

Cibi da evitare

Vi sono alcuni cibi che hanno un'azione negativa sulla tiroide, facendo rallentare la sua funzionalità, quindi se da una parte è bene integrare cibi che accelerino il suo lavoro, dall'altra è bene evitare di assumere cibi che possano in qualche modo rallentarla. Evitiamo o riduciamo quindi il consumo di:

Loading...
  • cereali ricchi di glutine 
  • alcune varietà di verdure come broccoli, cavoli, rape che hanno la capacità di rallentare la tiroide e con essa il metabolismo
  • la soia
  • il caffè : anche se stimola la tiroide, il caffè scoraggia l'assorbimento di sostanza nutritive efficaci per il buon funzionamento della ghiandola. Ci sono tuttavia pareri discordanti sull'argomento, in ogni caso è sempre bene limitare l'uso di caffè o bevande contenenti caffeina.

E' bene sapere

E' bene sapere che con la cottura, lo iodio presente in molti alimenti viene disperso, nello specifico con la bollitura si perde il 58% di iodio presente negli alimento, con la frittura il 20% e con la cottura alla griglia il 30%.

Miti da sfatare

Vi sono alcuni miti da sfatare sull'assunzione di iodio, come ad esempio quello che respirando aria di mare (naturalmente ricca di iodio) l'organismo possa assimilarlo.

Anche l'uso di sale integrale non apporta un significativo aumento di iodio.