Menù

Acufene: cause e sintomi

Shares
acufene
Read Carefully

Ci sono alcuni disturbi uditivi molto diffusi e spesso sottovalutati che possono inficiare in modo anche notevole la vita della persona che ne sia affetta. Uno di tali disturbi è detto acufene o tinnito, e può colpire soggetti di ogni età anche se è più frequente tra i 40 e i 70 anni. Parliamo dell’acufene, cause e sintomi che lo caratterizzano.

Acufene: cos’é?

acufene
Credits: hearingdoctors.net

La prima cosa da chiarire rispetto all’acufene è che non si tratta di una malattia. Più esattamente si può dire che sia un sintomo di qualche altro tipo di disturbo. Gli acufeni si manifestano come suoni fastidiosi percepiti all’interno dell’orecchio. Tali suoni possono avere diversa natura: ronzio, tintinnio, battito.

Gli acufeni possono essere di due tipi: soggettivi o oggettivi. Il più diffuso è di gran lunga il primo. I suoni fastidiosi vengono percepiti solo da paziente, in un orecchio o in entrambe, o addirittura al centro della testa. L’acufene oggettivo invece può essere percepito anche da medico con uno stetoscopio, ma è molto raro.

Acufene: cause

acufene cos'è
credits:manufacturingchemist.com

Se si soffre di acufeni le cause scatenanti possono essere davvero molteplici. La prima è più semplice è l’esposizione ad un suono molto elevato e fastidioso. In questo caso il disturbo può essere passeggero, oppure, se l’esposizione è avvenuta nel corso degli anni o il suono era davvero molto forte, può causarsi un danno permanente.

I suoni troppo elevati, superiori ai 100 o 110 decibel, possono danneggiare le cellule ciliate. Quando questo accade non c’è modo di ripararle. Quindi è bene sempre riparare le orecchie da rumori troppo intensi, specie quando si è ancora in età infantile.

A parte questo, però, le cause degli acufeni possono essere molte altre, ovvero legate ad altri tipi di problemi fisici. A d esempio potrebbe essere legato ad un problema all’arcata dentale. Quando la mandibola non è in posizione corretta ciò può causare anche disturbi di tipo uditivo.

Ci sono poi dei farmaci detti ototossici, ovvero che incidono sulla capacità uditiva. Altre cause sono un accumulo eccessivo di cerume nell’orecchio, un’infezione nasale o paranasale, disturbi cardiaci (nel caso dell’acufene pulsante), certi tipi di tumore, disturbi alla tiroide.

Acufene: sintomi

acufene cause
Credits: helpingmehear.com

Non è possibile dare una descrizione uguale per tutti dei sintomi degli acufeni. Come abbiamo detto si possono manifestare come ronzii, tintinnii, fruscii, soffi. L’acufene più riconoscibile, e anche quello che meno degli altri deve essere trascurato, è l’acufene pulsante.

Loading...

Si manifesta come un battito ritmico che segue quello del cuore: è l’unico che può essere avvertito anche dal medico con uno stetoscopio. Di solito si lega a problemi cardiaci, per cui è sempre bene approfondire. In tutti i casi gli acufeni possono rendere davvero difficile la vita di chi ne è affetto, in particolar modo perché disturbano il riposo notturno.

Infatti i suoni avvertiti dentro il padiglione auricolare sono maggiormente udibili di notte, con il silenzio, e impediscono di dormire. Ecco perché non bisogna trascurare il problema ma curare l’acufene, in quanto l’acufene è curabile.

Acufene: cura

acufene cura
credits:everydayhealth.com

Curare l’acufene nel modo più giusto significa capire cosa lo ha causato. Se ad esempio è legato all’uso di un certo farmaco, sarà bene interromperne l’assunzione. Se dipende da un tappo di cerume, il tappo va rimosso. Se dipende da un’altra patologia, si deve curare la malattia principale.

A volte si può soffrire di acufene da stress, quando si vive una pressione eccessiva. In questo caso la psicoterapia può essere di aiuto, in quanto questo disturbo in alcuni casi conduce o acuisce la depressione. Ci sono farmaci per la cura degli acufeni, ma sarebbe sempre meglio sperimentare vie alternative.

Per l’acufene i rimedi naturali possibili sono infatti numerosi. Si potrebbe provare, ad esempio, a cambiare stile di vita, perché anche l’alimentazione o l’assunzione di alcolici o caffeina in dosi eccessive potrebbero causarlo, o peggiorarlo. Si possono adoperare dei prodotti fitoterapici, come il Ginko Biloba e i Fiori di Bach.

Un rimedio per gli acufeni molto efficace è l’uso di un apparecchio acustico che emette a sua volta dei suoni, che interferiscono con quelli prodotti dall’acufene fino a neutralizzare questi ultimi. In pratica dopo un po’ il cervello del paziente non recepisce più gli acufeni, e quindi smette di sentirli.

Se il problema è passeggero si può anche tentare con il fai da te. Se però gli acufeni sono molto fastidiosi per trovare la cura corretta è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di fiducia che conosce bene dell’acufene cause e sintomi, e può prescrivere il rimedio migliore.

Loading...
Advertisement
Top