Menù

Allergia al lattice: Cause, Sintomi e dove si trova

Shares
allergia al lattice
Read Carefully

Per capire se soffri di allergia al lattice, cause, sintomi e dove si trova sono i fattori che devi tenere in considerazione. L’allergia al lattice può infatti diventare molto rischiosa addirittura al punto di mettere in pericolo la vita stessa di chi ne soffre. Diagnosticarla per tempo e prendere gli opportuni provvedimenti è pertanto necessario. Inoltre potrebbe essere utile anche sapere se si rientra nelle categorie a rischio di sviluppare l’allergia al lattice. In questo caso, infatti, si può evitare l’esposizione a questo materiale per non far insorgere l’allergia.

Cos’è il lattice

allergia al lattice
marcapiumamaterassi

Di certo avrai già sentito parlare di questo elemento: magari possiedi un materasso di lattice, ma non sei consapevole di quanti altri oggetti siano fatti di lattice. Il lattice è la secrezione di un albero chiamato Hevea brasiliensis, una pianta tropicale con cui si fabbrica la gomma.

La sua principale proprietà è quella di essere molto elastico, quindi può essere facilmente impiegato per fare guanti, cerotti, stringhe e molti altri supplementi sanitari. Il lattice è anche presente in alcuni oggetti pensati per i bambini, come il ciuccio; si usa per confezionare indumenti e attrezzature sportive, è presente in molti arredi. Inoltre è usato per confezionare i preservativi.

Allergia al lattice: cause

allergia al lattice
medicalnewstoday.com

Come vedi dunque, sviluppare una allergia lattice è molto facile: infatti la sovraesposizone è una delle cause principali per cui un individuo può manifestarla. Quindi, ad esempio, medici ed infermieri sono estremamente soggetti all’allergia da lattice, così come chi ha subito molti interventi chirurgici o visite perché soffre magari di particolari patologie. Le cause dell’allergia al lattice però possono anche essere genetiche.

Allergia al lattice: sintomi

allergia al lattice sintomi
healthjade

Conoscere le cause dell’allergia al lattice è importante, ma ancora più importante è sapere l’allergia al lattice come si manifesta. In realtà si deve distinguere tra due diversi stadi di gravità: l’allergia vera e propria si ha quando il contatto con il lattice o la sua inalazione, provoca una reazione del sistema immunitario. Solo in questo caso si corre il rischio di uno shock anafilattico e quindi di essere in pericolo di vita.

Nei casi più comuni si innesca solo una reazione cutanea detta dermatite da contatto, che può essere immediata o anche ritardata di 24/48 ore. L’allergia al lattice dà sintomi marcati: non solo la pelle si arrossa, ma si hanno difficoltà a respirare, si avverte un senso di vertigine e si può anche arrivare a vomitare. La dermatite comporta solo uno screpolamento della pelle che tende a regredire spontaneamente in assenza di contatto con l’allergene.

Dove si trova il lattice

dove si trova il lattice
naturalallergytreatment.com.au

Abbiamo già elencato sommariamente molti oggetti di uso comune che vengono realizzati usando il lattice, ma non bisogna trascurare un fatto a cui non molti pensano: ovvero che il lattice può essere presente anche nei cibi. Per meglio dire, ci sono alimenti, specie tra la frutta e la verdura, che contengono allergeni simili a quelli del lattice. Quindi è bene sapere, se si soffre di allergia al lattice, quali alimenti evitare

Gli alimenti incriminati sono

Loading...
  • ananas
  • kiwi
  • castagne
  • avocado
  • mango
  • fichi
  • soia
  • arachidi
  • banane

Come si vede, sono alimenti che possono essere facilmente sostituiti senza incorrere in particolari carenze alimentari. Se si soffre di allergia al lattice cosa mangiare non è un problema, perché per il resto si può seguire una dieta del tutto normale, magari avendo cura di evitare queste specifiche tipologie di frutta e verdura, o chiedendo consiglio al proprio medico.

Diagnosi

allergia al lattice prick test
www.healthline.com

A questo punto è chiaro quanto sia importante avere una corretta diagnosi per sapere con certezza che il lattice è un materiale da cui ci si deve tenere lontani. C’è ad esempio chi soffre di allergia al preservativo: l’allergia al preservativo dà i sintomi sopra indicati, ma può manifestarsi localmente ed essere davvero dolorosa. Sapendo di essere allergici, si può optare per un altro metodo di protezione e anticoncezionale.

Purtroppo però si ricorre al medico solo dopo che almeno una volta si è sperimentata una reazione allergica, o comunque dopo che è nato il legittimo sospetto di avere un’allergia al lattice. Il medico, per chiarire come stanno le cose, farà sottoporre il paziente ad un esame del sangue specifico e ad altri due test, il prick test e il patch test. Solo questi ultimi due sono in grado di dare la diagnosi definitiva.

Cura e prevenzione

Fonte: cleveland.rrps.net

Non esiste purtroppo una cura per l’allergia al lattice: se vengono prescritti degli antistaminici è solo per alleviare i sintomi locali come ad esempio il prurito nel caso di una reazione cutanea. Non c’è modo di eliminare del tutto l’allergia. L’unico modo per cercare di non subirne le conseguenze è evitare il contatto con tutto ciò che è fatto con il lattice. Impresa non facile, ma nemmeno impossibile.

Se vuoi sapere, avendo l‘allergia al lattice, quali guanti usare, basta che tu acquisti guanti fatti con materiali diversi come il vinile. Oppure puoi optare per guanti in lattice sintetico, giacchè è solo quello naturale che scatena i sintomi cutanei e respiratori. Insomma cerca di evitare il più possibile tutto ciò che potrebbe farti stare male, cibi compresi.

Loading...
Advertisement
Top