Menù

Campanelli d’allarme che è bene saper riconoscere

Shares
Read Carefully

Il nostro corpo è una macchina perfetta e quando c’è qualcosa che non va, che non funziona bene, ci manda dei segnali. Nell’avvisarci che sarebbe il caso prestarvi maggior attenzione, spesso il corpo subisce dei cambiamenti repentini, differenti dai semplici e normali mutamenti fisiologici che invece non devono destare preoccupazione. Quando invece notiamo qualcosa che improvvisamente e senza alcun motivo apparente cambia, è bene recarsi dal nostro medico di fiducia, che saprà consigliarci il quale direzione procedere. Vediamo ora insieme i 10 campanelli d’allarme per la salute che è saper riconoscere più comuni.

Loading...
  1. Comparsa precoce dei capelli bianchi: quando notiamo una cospicua ed improvvisa comparsa di capelli bianchi, probabilmente il corpo ci sta mandando un segnale. Teniamo quindi in considerazione questo campanello d’allarme, perché potrebbe essere sintomo di diabete, magari allo stato iniziale. Squilibri glicemici possono infatti far variare i livelli di cortisolo, ormone che contribuisce alla comparsa dei capelli bianchi.
  2. Perdita delle sopracciglia: è questo uno dei campanelli d’allarme che deve farci allertare, la perdita delle sopracciglia può essere sintomo di una disfunzione tiroidea ed in particolare di ipotiroidismo. La perdita delle sopracciglia di solito è circoscritta alla zona temporale.
  3. Palmi delle mani arrossate: se improvvisamente succede che i palmi delle mani siano arrossati senza alcun motivo, la causa potrebbe essere ricercata nelle poco corrette funzione epatica, ma potrebbero anche essere sintomo di un’allergia in corso, che può essere di natura alimentare, farmacologica o allergia ai metalli (basti pensare ai comuni sintomi dell’allergia al nichel).
  4. Labbra screpolate: avere le labbra screpolate durante il periodo invernale, se sottoposte a sbalzi termici o seccate dal vento è piuttosto normale, il campanello d’allarme c’è quando, in assenza di agenti atmosferici, le labbra si screpolano. La causa principale di questo disturbo solitamente è una carenza vitaminica o di sali minerali. Facciamo attenzione quindi se stiamo assumendo il giusto quantitativo di vitamina D e zinco.
  5. Gonfiore della parte anteriore del collo: se notiamo che la parte anteriore del collo presenta un improvviso rigonfiamento, alla base del problema potrebbe esserci una disfunzione tiroidea, in particolare un ipertiroidismo, oltre che la presenza di noduli che interessano la ghiandola stessa.
  6. Comparsa di macchie e nei: la comparsa di nei e macchie sulla pelle spesso è normale, ma quando questi nei hanno una forma irregolare e le macchie sono piuttosto estese, è bene consultare uno specialista, poiché dietro la loro comparsa potrebbero esserci melanomi o angiomi che devono essere tenuti sotto controllo.
  7. Cambiamento delle unghie(forma e colore): se l’unghia assume un colore che tende al blu-viola può significare che vi sono problemi circolatori e una cattiva ossigenazione dei tessuti. Se invece assumono un colore giallognolo può essere conseguenza di malattie all’apparato respiratorio, sinusiti croniche, bronchiti o pleuriti. Se le unghie iniziano a sfaldarsi o a spezzarsi facilmente può significare che vi è una carenza vitaminica o di sali minerali. Se invece cambia forma e consistenza, si inspessisce (unghia a grotta) può essere sintomo di disfunzioni tiroidee.
  8. Variazione del colore della sclera: quando la sclera (il cosiddetto bianco dell’occhio) cambia colore può essere sintomo di diverse malattie, a seconda del colore che assume. Se è arrossato probabilmente si è in presenza di congiuntiviti; se invece la sclera diventa giallastra potrebbero essere presenti problemi legati al fegato o alla colicisti.
  9. Piedi freddi: sono le donne le più soggette ad avere i piedi freddi, questo campanello d’allarme deve porre l’attenzione sulla circolazione sanguigna che spesso non funziona correttamente.
  10. Volto arrossato: il volto che improvvisamente si arrossa può essere sintomo di squilibri ormonali, basti pensare alle vampate che si hanno durante la pre-menopausa. Il viso arrossato può essere dovuto anche alla presenza di rosacea o couperose di cui vi abbiamo parlato diffusamente in questo articolo.
Loading...
Advertisement
Top