Menù

Diabete: combattiamolo con le fibre alimentari

Condivisioni
Leggi con attenzione

Il diabete è una malattia molto conosciuta che si manifesta quando ci sono problemi relativi al metabolismo del glucosio.

Loading...
Si tratta di una patologia che se non viene tenuta sotto controllo, può causare diversi problemi all’organismo, per questo chi ne soffre deve seguire un’alimentazione sana e corretta.
Le fibre alimentari, sia solubili che insolubili, sono di fondamentale importanza per chi soffre di diabete.
In questo articolo vedremo la differenza tra fibre alimentari solubili e insolubili e come esse apportano benefici nelle persone diabetiche.

Fibre alimentari solubili e insolubili:
le fibre sono un insieme di polisaccaridi di origine vegetale, ricche di proprietà benefiche per l’organismo, facilitano la digestione e incrementano l’attività della flora batterica buona, esse si dividono in due categorie, fibre solubili e insolubili, vediamo nel dettaglio di cosa stiamo parlando.
Fibre solubili

© SergeBertasiusPhotography / Shutterstock.com - 132300647
Vengono definite solubili quelle fibre che contengono gomme, mucillagini e pectine che, se entrano a contatto con l’acqua, creano una pellicola molle che ostacola l’assorbimento di zuccheri e grassi da parte del nostro organismo.       Esse  si trovano perlopiù in frutta e legumi e apportano molti benefici, ad esempio aiutano a ridurre la glicemia ed il livello di colesterolo cattivo.
Ciò permette una minore incidenza di malattie come il diabete, quelle cardiovascolari e quelle legate ad una condizione di sovrappeso.
Inoltre, le fibre alimentari solubili, sono un alleato per coloro che intendono perdere peso in quanto incrementano il senso di sazietà e combattono la stitichezza.
Fibre insolubili
© MarkoBr / Shutterstock.com - 259299215
Queste fibre sono ricche di lignina e cellulosa e si trovano in ortaggi, frutti col guscio, cereali integrali e verdure a foglia verde.
L’assunzione delle fibre insolubili è consigliata soprattutto alle persone che soffrono di stitichezza in quanto assorbono l’acqua presente nell’intestino e aiutano ad accelerare i tempi di evacuazione.
Benefici apportati ai diabetici dalle fibre alimentari:

Le fibre alimentari, sia solubili che insolubili, apportano diversi benefici a coloro che soffrono di diabete, esse infatti aiutano a regolare il livello di insulina, glucosio e trigliceridi.
Gli esperti consigliano ai diabetici di seguire una dieta ricca di fibre alimentari in quanto esse rallentano lo svuotamento gastrico favorendo la produzione di insulina, fondamentale per condurre il glucosio dal sangue alle cellule evitando l’aumento della glicemia.
Come possiamo assumere le fibre?

Le fibre alimentari si possono assumere mangiando molti cereali, frutta, legumi e verdura, in questi alimenti le fibre non vengono modificate con processi di raffinazione e per questo apportano benefici maggiori al nostro organismo.
In particolare i cereali, sono indicati per il trattamento del diabete di tipo 2 ma anche altri tipi di alimenti aiutano a tenerlo sotto controllo.
A volte, però, seguire una dieta ricca di frutta, cereali, verdure e legumi non basta a dare all’organismo la dose di fibre di cui ha bisogno, in questo caso si possono acquistare degli integratori alimentari che contengono la fibra di psyllium, la quale dona contemporaneamente sia i benefici delle fibre solubili che quelli delle fibre insolubili
Leggi anche  Alzheimer e Acido Cicorico: Forse Scoperta una Nuova Possibile Cura
Loading...
loading...
Advertisement
Top