Menù

Disbiosi: scopri i sintomi e i motivi che causano lo squilibrio della flora intestinale

Shares
Read Carefully

L’intestino umano, così come tutto l’apparato digerente, è colonizzato da un vasto numero di microrganismi che costituisce la flora batterica, denominata anche microbiota intestinale.

Oltre 400 specie diverse tra batteri sia aerobi che anaerobi, come ad esempio i lattobacilli e i bifidobatteri, virus, lieviti, clostridi e miceti vivono tra stomaco e intestino in un rapporto simbiotico con il nostro organismo, nel senso che si nutrono delle sostanze che non digeriamo e in cambio svolgono molte funzioni indispensabili per il nostro benessere, coesistendo tra loro in perfetta armonia (eubiosi

Questa armonia può però spezzarsi (disbiosi) per via di numerosi fattori e la flora intestinale saprofita che sappiamo svolgere un azione protettiva, indebolendosi, favorisce la proliferazione dei germi patogeni e la  comparsa di alcuni disturbi e malattie.

Perchè è importante la flora batterica per l’organismo?

Proteggerci dalle infezioni non è l’unica funzione che svolge la flora batterica intestinale i suoi compiti sono complessi e multifattoriali. 

La convinvenza con il nostro organismo apporta molti altri benefici per la salute poichè è anche grazie a questi microrganismi ’buoni’ che il cibo viene digerito e assorbito. 

Il processo di fermentazione a cui la flora intestinale concorre, produce acidi grassi, come l’acido acetico e butirrico, che garantiscono nutrimento ed energia alle cellule epiteliali dell’intestino.

L’acido butirrico sembrerebbe inoltre proteggere il colon dai tumori.

Oltre agli acidi grassi a catena corta, la flora batterica intestinale sintetizza alcune vitamine, soprattutto la Vitamina B e la vitamina K ed esercita una funzione di barriera che non permette il passaggio di sostanze chimiche alterate, come ad esempio le tossine.

L’alterazione qualitativa e quantitativa della flora intestinale, denominata Disbiosi, mette a rischio tutte queste funzioni e determina alcuni disturbi che possono essere sia locali che sistemici.

Sintomi della Disbiosi

  • Intolleranze alimentari
  • Dispepsia e meteorismo
  • Stipsi 
  • Diarrea
  • Sindrome del colon irritabile
  • Stanchezza cronica
  • Alitosi
  • Aumento di peso o al contrario perdita di peso per male assorbimento intestinale
  • Feci male odoranti
  • Dolore addominale
  • Infezioni genitali ricorrenti soprattutto nelle donne

In aggiunta a questi sintomi che sono tra i più comuni, puo verificarsi una sintomatologia legata ’indirettamente’ alla Disbiosi come ad esempio alterazioni della pelle come acne ed eczemi, problemi articolari, depressione, ansia, psoriasi, stress.

La disbiosi a lungo andare può compromettere la permeabilità e l’integrità della mucosa intestinale. Di conseguenza viene favorito il passaggio di sostanze tossiche nocive soprattutto per il pancreas ed il fegato e lo sviluppo di malattie autoimmuni come il morbo di Crohn e allergie.

Cause della Disbiosi

L’equilibrio della flora intestinale può alterarsi per diversi motivi, tra i quali il tipo di alimentazione spesso poco variegata e povera di fibre.

Leggi anche  Dolore addominale: ecco cosa significa in base alla sua localizzazione

Anche lo stress e lo stile di vita troppo frenetico possono influenzare le abitudini alimentari costringendoci spesso a consumare pasti fugaci e poco salubri che certamente non contribuiscono a mantenere integro l’equilibrio della flora batterica.

Ricordiamo inoltre che l’assunzione di alcuni farmaci come ad esempio gli antibiotici, gli antidepressivi o gli stessi lassativi per il trattamento della sintomatologia associata alla disbiosi, possono causare squilibri o peggiorare la situazione.

Rimedi naturali per il trattamento della Disbiosi

In presenza di disbiosi, quando cioè avvertiamo disturbi digestivi, presenza di gas nell’intestino, diarrea o altri sintomi sopra citati, la prima cosa da fare è consultarsi con un medico che vi aiuterà ad affrontare il problema.

Tuttavia ognuno di noi può contribuire al mantenimento di tutte quelle condizioni che consentono alla flora batterica intestinale di svolgere le proprie funzioni e favorire così il nostro benessere.

Uno degli accorgimenti più naturali consiste nell’intervenire sulle proprie abitudini alimentari, limitando il consumo di alcuni cibi, come zuccheri e alimenti raffinati che favoriscono la proliferazione dei germi patogeni, o alimenti che possono essere mal assorbiti o poco digeribili, come ad esempio quelli ad alto contenuto di glutine e i latticini.

L’assunzione di integratori probiotici, risulta molto efficace pur dipendendo dalla gravità della disbiosi. 

Loading...

La loro funzione è quella di rispristinare la quantità dei batteri ’buoni’ introducendo dall’esterno i Lactobacilli, i Saccaromiceti, i Bifido batteri ed altri. 

E’ importante sapere che i probiotici per essere efficaci devono essere costituiti da organismi vivi e attivi, in grado di resistere all’azione dei succhi gastrici e di raggiungere l’intestino ancora vitali.

I fermenti lattici contenuti nello yogurt non rispondono a queste caratteristiche e pertanto non sono da considerarsi efficaci per la Disbiosi.

Un ulteriore aiuto ci viene fornito dai prebiotici, sostanze che assicurano ai microrganismi ’amici’, il nutrimento necessario per sopravvivere e proliferare. 

I Prebiotici sono contenuti in piccola percentuale anche in alcuni alimenti come cicoria, asparagi, carciofi, avena, aglio e soia. Nel caso sia necessario ristabilire l’equilibrio microbiotico è possibile assumere i prebiotici attraverso gli integratori che contengono sostanze come inulina e frutto-oligosaccaridi (FOS).

E’ consigliabile astenersi dal consumo di bevande alcoliche ed evitare, per quanto possibile, situazioni che causano stress e nervosismo.

Qualora non sia possibile evitarlo, affidatevi ad alcune tecniche di rilassamento come lo yoga, i massaggi e l’aromaterapia che potranno aiutarvi a ritrovare la serenità. 

Inoltre è sempre buona norma svolgere attività fisica: la sedentarietà può influenzare la comparsa della disbiosi.

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

 

Loading...
loading...
Advertisement
Top