Menù

Dolori intercostali: Cause e Rimedi

Shares
Read Carefully

Quando parliamo di dolori intercostali, i problemi che stanno alla base possono essere davvero i più svariati. Spesso ci preoccupiamo per niente, poiché si tratta di un dolore passeggero. Altre volte invece, quando i sintomi sono particolarmente dolorosi e ricorrenti, non bisognerebbe assolutamente trascurarli e intervenire in modo tempestivo.

Nello specifico, con il termine dolore intercostale si fa riferimento ad una sensazione più o meno dolorosa che si avverte nello spazio intercostale. Questo dolore si avverte quando si hanno problematiche a: nervi intercostali, costole, cartilagini costali o muscoli intercostali. 

I dolori intercostali si possono presentare in diverse zone del corpo esordendo con: fitte al seno, dolore allo sterno, fitte alla schiena, dolore alle scapole. Oltre alla localizzazione, il dolore può essere di diverso tipo: acuto, continuo ed intermittente.

Leggi anche: Gli 8 Metodi Migliori per Alleviare il dolore al Nervo Sciatico 

Dolori intercostali: Cause

dolori intercostali

Credits


Le cause dei dolori intercostali sono le più disparate, tra i possibili fattori scatenanti ci sono:

  • Il freddo: una delle cause più comuni è il classico giro d’aria, che può colpire sia in inverno che in estate (a causa dei climatizzatori presenti nei negozi); 
  • Disturbi polmonari (come l’embolia);
  • Problemi gastrici (reflusso, ulcera, calcoli alla colecisti);
  • Possono essere causati da stati ansiosi molto forti;
  • Stiramenti o strappi dei muscoli intercostali: causati da un esercizio fisico troppo estenuante o da episodi di tosse troppo forte;
  • Crampi muscolari: che interessano i muscoli intercostali (compaiono all’improvviso e durano circa un’oretta;
  • Nevralgia intercostale: una condizione piuttosto rara che sorge per effetto di un danno o di un malfunzionamento dei nervi intercostali;
  • Fratture alle costole: sono piuttosto comuni e consistono in una rottura di una o più costole. Una delle cause più comuni sono i colpi al torace (ricevuti durante un’attività fisica) o un incidente stradale;
  • L’incrinatura delle costole: quando una o più costole subiscono una contusione traumatica, ma non si rompono;
  • Infiammazione delle cartilagini costali: date da malattie infiammatorie come la sindrome di Tietze e la costocondrite;
  • Patologie del cuore (infarto), dell’aorta e del pericardio;
  • Infiammazioni articolari: tra le costole esistono delle articolazioni che possono infiammarsi come tutte le altre articolazioni presenti nel corpo umano;
  • Tumori con sede originaria nelle costole o le metastasi ossee;

I dolori intercostali sono davvero complicati da decifrare, spesso non c’è alcuna relazione tra intensità del dolore e serietà della malattia che lo provoca. 

Leggi anche: dolore e fitte al fianco destro cause e rimedi.

Loading...

Dolori intercostali: Rimedi

Nel caso di dolori di intensità lieve, magari dati da un colpo di freddo, qualora fosse presente una contrattura muscolare, è necessario scioglierla con dei massaggi (che vanno eseguiti da esperti). Altrimenti si può ricorrere  rimedi naturali per alleviare i sintomi come ad esempio, una pompata a base di arnica o di artiglio del diavolo

Si può anche utilizzare il classico rimedio della nonna: un impacco caldo sulla zona dolorante. Finché il dolore non sarò svanito totalmente, non fate sforzi che possano peggiorare la situazione e state a riposo. Per lenire il dolore, si può anche ricorrere all’utilizzo di FANS sopratutto quando si tratta di problemi muscolari o algie.

Se invece, il dolore non è dato da un colpo di freddo, da un’attività sportiva troppo intensa o da uno stress emotivo molto forte, la cosa migliore è sempre consultare il proprio medico. L’unico modo per sconfiggere questo malessere è scoprire la causa scatenante e intervenire direttamente su di essa. Solo il medico saprà consigliarvi al meglio cosa fare in caso di problemi più o meno gravi.

Loading...
Advertisement
Top