Menù

Non trascurare questi segnali: potresti essere allergico al Nichel

Condivisioni
Leggi con attenzione

Spesso capita di manifestare dei sintomi di cui non si conosce la causa. L’allergia al Nichel è uno di quei disturbi difficili da riconoscere perché presenta una sintomatologia varia e compare soprattutto dopo aver mangiato particolari cibi o indossato dei gioielli e accessori che ne contengono una percentuale. 

È importante quindi conoscerne i sintomi per poter prevenire e rivolgersi ad un medico per un accurata diagnosi e dei test specifici, in particolare il ”Patch Test“ che rivelerà la presenza di un’effettiva allergia al Nichel o ad altre sostanze.

SINTOMI DOVUTI ALL’ALLERGIA AL NICHEL 

  • Dermatiti e prurito: soprattutto a mani, gambe e volto
  • Afte: all’interno della bocca e sulle gengive
  • Gonfiore addominale
  • Nausea e mal di testa
  • Malessere generale

Inoltre sarebbe opportuno evitare i seguenti alimenti che contengono nichel:

Loading...

  • Cioccolato e cacao: è un alimento ad alto contenuto di nichel. Infatti per il cacao in polvere possiamo considerare come dose il 9,8 mg per grammo, mentre per il fondente il 2,6 mg e per il cioccolato a latte l’1,2 mg per grammo.
  • Anacardi: Sono tra la frutta secca col più alto contenuto di nichel. Infatti ne contengono 5,1 mg per grammo.
  • Pomodori e ortaggi: pomodori, asparagi, broccoli, finocchi, carote, cavolfiori sono tutti alimenti che contengono una buona percentuale di Nichel. Fare attenzione ad assumerli può prevenire i sintomi. Evitare anche melanzane, cetrioli, zucca, zucchine e peperoni che ne contengono dosi minori ma comunque possono provocare l’allergia.
  • Spinaci: la dose contenuta è di 0,30 mg per grammo.
  • Legumi e frutta secca: lenticchie, fagioli, ceci, soia, mandorle, nocciole, noci, tutti alimenti a cui fare attenzione. In particolare i fagioli rossi contengono  0,45 mg di nichel per grammo.
  • Frutta essiccata: fichi, uvetta, prugne, albicocche. Preferire la frutta fresca.
  • Alcune Bevande: caffè, thè, birra. Inoltre sono da evitare le bevande il lattina a causa del materiale in cui sono contenute.
  • Cibi in scatola: il materiale delle confezioni potrebbe influire e provocare l’allergia a causa della quantità di nichel che contengono. Evitare dunque i cibi confezionati come tonno, pelati, legumi e carne.
  • Cereali: anche questi alimenti che contengono nichel. Avena, miglio, mais, grano saraceno ma anche alcune farine.
  • Frutti di mare e pesce: ridurre il consumo di questi alimenti può evitare il manifestarsi dei sintomi. Ostriche, salmone, gamberi, cozze, aringhe, sgombri sono tra gli alimenti che contengono nichel.
Leggi anche  5 Sintomi che rivelano una carenza di Proteine

Questo articolo non sostituisce comunque il parere del medico che è bene consultare ove si ritiene opportuno.

Loading...
loading...
Advertisement
Top