Menù

12 segnali che ti fanno capire che la tua tiroide non funziona come dovrebbe

Shares
Read Carefully

La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla, che si trova nella parte anteriore del collo, davanti alla laringe. E’ lunga circa 5 cm e ha solitamente un peso inferiore agli 85 g. Questa ghiandola, quando non funziona correttamente, può portare ad avere davvero grossi problemi.

La tiroide fa parte del sistema endocrino. Le ghiandole che fanno parte del sistema endocrino creano e immagazzinano ormoni che rilasciano poi nel sangue. Gli ormoni, quindi, hanno il compito di dirigere le attività delle cellule dell’organismo.

Gli ormoni tiroidei regolano il metabolismo, il battito cardiaco e la temperatura corporea, le funzioni del sistema nervoso, la respirazione, lo sviluppo del cervello, la capacità muscolare, i cicli mestruali e il peso.

La tiroide produce due tipi di ormoni: la tiroxina (FT4) e la triiodiotironina (FT3). L’ormone tireotropo (TSH), emesso dalla ghiandola ipofisi (ghiandola endocrina presente alla base del cranio), ha la funzione di regolare la produzione degli ormoni tiroidei. Quando i livelli ormonali sono bassi, l’ipofisi rilascia più TSH, al contrario, quando i livelli ormonali sono alti, l’ipofisi rilascia poco TSH.

Le cause del cattivo funzionamento della tiroide possono essere date da:

Loading...
  • Il morbo di BasedowGraves: una patologia autoimmune che stimola la tiroide a funzionare più di quanto dovrebbe;
  • Noduli tiroidei: sono solitamente non cancerosi, ma contengono tessuto tiroideo aggiuntivo;
  • Farmaci: farmaci a base di iodio, spingono a produrre più ormoni del necessario; 
  • Eccesso di gonadotropina corionica (beta HGC): può verificarsi sopratutto nei primi mesi di gravidanza se questa è di tipo multiplo o molare (cioè quando il feto non si sviluppa); 
  • Tumore benigno dellipofisi; 
  • Infiammazione della Tiroide; 
  • Tumore della Tiroide.

I sintomi più comuni che ci fanno capire che la nostra tiroide non funziona in modo adeguato:


  1. La stanchezza cronica e la continua carenza di energia sono sintomi molto comuni di un disturbo a carico della tiroide. Questo succede perché quando la tiroide non rilascia abbastanza ormoni, le cellule e i muscoli del corpo sono “rallentati”. Se vi sentite particolarmente stanchi, anche quando dormite abbastanza, sicuramente c’è qualcosa che non va;
  2. L’ansia potrebbe scatenarsi perché la tiroide produce troppo TSH. In questo caso, il metabolismo viene sottoposto ad una condizione di iperlavoro, scatenando il caos sull’organismo e rendendo il corpo incapace di rilassarsi;
  3. Variazione dellappetito: un aumento o una diminuzione di peso possono essere dati da una tiroide iperattiva o ipoattiva. Un aumento dell’appetito può essere sintomo di ipertiroidismo, questa condizione permette di mangiare tanto senza ingrassare (il metabolismo aumenta a dismisura). L’aumento di peso, invece si avrà con una tiroide ipoattiva, anche se si mangia sano, ci si allena e si segue costantemente una dieta;
  4. Libido bassa: la mancanza del desiderio sessuale, in alcuni soggetti, può essere un effetto collaterale dei disturbi di tipo tiroideo. Si verifica sopratutto nei soggetti ipotiroidei, a causa della bassa energia, dei dolori muscolari e dall’aumento di peso;
  5. Variazioni del ciclo mestruale: il ciclo mestruale potrebbe subire variazioni sia per quanto riguarda la durata, il flusso e i crampi. Nel caso di ipertiroidismo, le mestruazioni sono più leggere e più lunghe, al contrario, nel caso di ipotiroidismo, le mestruazioni sono più corte ma più intense;
  6. Problemi cardiaci: le palpitazioni cardiache potrebbero verificarsi a causa di una tiroide iperattiva (il cuore batte troppo veloce o presenta extrasistole);
  7. Problemi intestinali: i problemi legati ai disturbi della tiroide sono solitamente diarrea e/o stitichezza. Nei casi di ipertiroidismo, i pazienti lamentano movimenti intestinali frequenti, spesso con scariche diarroiche. Al contrario, i pazienti affetti da ipotiroidismo, sono solitamente stitici;
  8. Ipertensione arteriosa: sia nel caso di tiroide iperattiva e ipoattiva, l’ipertensione arteriosa è uno dei disturbi più frequenti. Gli ormoni tiroidei influenzano la velocità del battito cardiaco e a loro volta, influenzando il modo in cui il cuore pompa il sangue e la flessibilità delle pareti dei vasi sanguigni;
  9. Colesterolo alto: nel caso di ipotiroidismo, nonostante seguite un’alimentazione sana e uno stile di vita equilibrato, potreste avere i livelli di colesterolo cattivo alti. Il colesterolo cattivo, porta ad avere ulteriori problemi cardiaci;
  10. Depressione: si verifica nel caso in cui, la tiroide non produce abbastanza TSH, influendo così sui livelli di serotonina (l’ormone del buonumore) nel cervello;
  11. Disturbi del sonno: nel caso di ipertiroidismo, si può soffrire di insonnia a causa dell’elevato livello di ansia, dei battiti cardiaci accelerati e dal costante stato di nervosismo e tensione. Invece, nel caso di ipotiroidismo, si ha sempre la necessità di dormire a causa del rallentamento delle funzioni corporee;
  12. Groppo in gola e cambiamento della voce: la sensazione di avere un groppo in gola o un diverso timbro di voce, possono essere sintomi di problemi legati alla tiroide. Se notate dei rigonfiamenti o sporgenze nella zona della tiroide sarà necessario consultare il proprio medico di fiducia.
Leggi anche  Diverticolosi e Diverticolite: Cosa sono e Come si Curano


Tutte le indicazioni fornite in questo articolo hanno uno scopo esclusivamente INFORMATIVO e non vogliono sostituire in alcun modo il parere di medici, endocrinologi e cardiologi.

Loading...
loading...
Advertisement
Top