Menù

Vaccino antinfluenzale 2018: a chi è consigliato farlo, controindicazioni, effetti collaterali

Condivisioni
Leggi con attenzione

La vaccinazione è senza dubbio il mezzo più efficace per prevenire l’influenza e ridurne sintomi e complicazioni e per questo ogni anno milioni di persone ricorrono al vaccino antinfluenzale. Tuttavia, poiché i virus dell’influenza cambiano spesso, la vaccinazione va ripetuta ogni anno. Infatti, vaccinarsi l’anno precedente non garantisce la protezione dall’influenza per il 2019.  

Quello che c’è da sapere sul Vaccino antinfluenzale 2018 

A chi è consigliata la vaccinazione antinfluenzale

Secondo le raccomandazioni del Ministero della Salute, la vaccinazione antinfluenzale è consigliata alle seguenti categorie di persone:

  • Soggetti di età pari o superiore a 65 anni
  • Bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti fino a 65 anni di età affetti da patologie che possono aumentare notevolmente il rischio di complicanze
  • Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico
  • Donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza all’inizio della stagione epidemica
  • Medici e personale sanitario
  • Familiari e non a contatti di soggetti ad alto rischio
  • Addetti a servizi pubblici e categorie di lavoratori che sono a contatto con animali che potrebbero essere fonte di infezione.

Il vaccino antinfluenzale 2018 è comunque indicata per tutti coloro che desiderano evitare di sviluppare la malattia.

Vaccino antinfluenzale 2018 controindicazioni

Vi sono alcuni casi in cui il vaccino antinfluenzale è controindicato. Infatti, non può essere somministrato ai lattanti al di sotto dei sei mesi e a soggetti che hanno manifestato una reazione allergica grave al vaccino o a un suo componente.

Leggi anche  Cosa rivela il colore della tua urina sul tuo stato di salute

Vaccino antinfluenzale 2018 effetti collaterali

Gli effetti collaterali più frequenti dopo la somministrazione del vaccino antinfluenzale possono consistere in reazioni locali, come ad esempio gonfiore o dolore nella zona dove è stata fatta la puntura, oppure disturbi generali come febbre o dolore localizzato nei muscoli. Raramente si verificano nevralgie, eventi di trombocitopenia, disordini neurologici e reazioni allergiche gravi. In caso di effetti indesiderati dopo la somministrazione del vaccino antinfluenzale è consigliabile rivolgersi immediatamente al medico.

Dove fare Vaccino antinfluenzale 2018

Il vaccino antinfluenzale può essere effettuato dal medico curante o da pediatra, oppure presso le strutture sanitarie o ambulatori. Il periodo migliore per vaccinarsi in Italia è quello autunnale, quindi a partire dalla metà di ottobre fino alla fine di dicembre.

Quanto costa Vaccino antinfluenzale 2018

Il vaccino antinfluenzale 2018 è gratuito per le persone che rientrano nelle categorie a rischio, e per le persone che svolgono determinate attività sociali. Chi non appartiene a queste categorie può acquistare il vaccino in farmacia e concordarne con il medico curante le dosi da somministrare.

Loading...

Il costo del vaccino antinfluenzale dipende dal tipo scelto: 

Il vaccino trivalente ha un costo di 12 euro e contiene i 2 virus di tipo A H1N1 e H3N2 + 1 vaccino di tipo B

Il vaccino quadrivalente ha un costo di 18 euro e contiene i 2 virus di tipo A H1N1 e H3N2 + 2 virus di tipo B

Il vaccino antinfluenzale è disponibile presso le farmacie da ottobre a dopo gennaio, periodo in cui in genere si verifica il picco massimo stagionale.

Loading...
loading...
Advertisement
Top