Menù

Varicella negli adulti: sintomi, durata e conseguenze

Shares
varicella-adulti-sanieattivi
Read Carefully

La varicella si presenta come malattia esantematica altamente infettiva, e si manifesta attraverso una eruzione cutanea di piccole pustole infiammate con vescicole che prudono. Negli adulti è molto più pericolosa che nei bambini, soprattutto se contratta durante la gravidanza o in età avanzata – mettendo a rischio alcuni organi del corpo umano e compromettendo il sistema immunitario.

Vediamo insieme quali sono i suoi sintomi e tutte le conseguenze.

Varicella negli adulti sintomi

La varicella negli adulti può essere rischiosa, seppur manifestandosi esattamente come per i bambini che però ne vengono colpiti in un’età compresa tra i 5 e 10 anni. La malattia virale ed esantematica è causata principalmente dal virus Varicella Zoster – un virus contagioso da soggetto a soggetto, per questo motivo viene sempre richiesto isolamento sino alla completa guarigione.

L’incubazione varicella negli adulti ha una durata di circa 3 settimane manifestandosi con un rash cutaneo – mal di testa – malessere generico e febbricola. Successivamente la pelle si ricopre di papule infiammate rosa/rosse, ricoperte da vescicole che creano prurito incessante che dopo 7-10 giorni in fase di remissione, si trasformeranno in crosta destinata a cadere. Se le papule e le crosticine non vengono staccate o stuzzicate non lasceranno sulla pelle alcuna cicatrice. Al contrario se vengono involontariamente grattate o staccate prima del tempo, il rischio che vi restino cicatrici permanenti è maggiore 

Durante la prima manifestazione dei sintomi di varicella negli adulti, il medico di fiducia potrebbe prescrivere alcuni antistamici per alleviare il prurito e paracetamolo per non far alzare la febbre valutando la situazione a seconda del soggetto adulto e il suo stato di salute. Ma come avviene la trasmissione del virus? Essendo una malattia fortemente contagiosa – come già accennato – la varicella negli adulti può trasmettersi in diversi modi fra cui:

  • Contatto diretto con il siero delle vescicole
  • Trasmissione diretta per via aerea attraverso la saliva o le goccioline di Flugge (colpi di tosse o starnuti)

Il virus della varicella è molto labile e pertanto non si trasmette attraverso oggetti contaminati, ma il soggetto che ne è affetto è contagioso durante tutte le fasi della malattia fino alla caduta delle crosticine. 

Le fasi della varicella negli adulti

I sintomi varicella negli adulti si differenziano da soggetto a soggetto e hanno delle variazioni ogni settimana, a seconda anche del tipo di contatto e infezione:

Leggi anche  Sesta malattia adulti sintomi: quali sono i principali?

Comparsa dell’esantema sottoforma di piccole macchie rosse prima e vescicole dopo,  sia sul petto e sia sul viso, per poi diffondersi man mano in tutto il corpo – parti intime, palmo della mano, cuoio capelluto e pianta dei piedi compresi;

  • Trasformazione in vescicole con liquido nelle 24-48 succesive al periodo di incubazione (fase esantematica). In questa fase il soggetto è altamente contagioso.
  • Prurito
  • Formazione delle croste e caduta delle stesse ( Fase di remissione)

La febbre non sale a più di 38°C e le vescicole non superano il mezzo centimetro di larghezza variando dal rosa tenue sino al rosso – tipico delle infiammazioni.

Loading...

Varicella negli adulti durata

Questa patologia è di norma riservata ai bambini, ma in alcune occasioni anche l’adulto può essere contagiato mostrando, come abbiamo visto, gli stessi sintomi e sviluppi seppur la durata possa essere differente.

Quando dura la varicella negli adulti? Con una incubazione di circa 13-17 giorni, si contano altri 7-10 giorni con pustole, prurito, tosse secca, mal di gola, trasformazione delle vescicole in croste secche con eliminazione spontanea. Successivamente alla caduta delle crosticine, resteranno ancora per qualche giorno, sulla cute, delle piccole macchioline rosse che via via scompariranno.

Varicella negli adulti conseguenze

La varicella negli adulti è molto aggressiva sia in fase di incubazione sia durante il suo svolgimento.

Le conseguenze varicella negli adulti possono interessare l’apparato respiratorio con tosse secca, difficoltà di respirazione (dispnea), dolore al torace. Una delle complicazioni che può verificarsi è la polmonite soprattutto nei soggetti debilitati e immunodepressi. Ma ci sono altre conseguenze, come:

  • Meningite
  • Infezioni batteriche 
  • Encefalite
  • Epatite
  • Danni neurologici
  • Artrite

I soggetti che soffrono di patologie croniche polmonari o respiratorie dovranno essere monitorati costantemente, pena un indebolimento del sistema immunitario e rischio di gravi conseguenze.

Nei soggetti anziani è molto pericolosa in quanto si manifesta con vescicole sulla radice dei nervi spinali portando ad un indebolimento totale del sistema immunitario, infezione al nervo ottico e altre patologie che emergono se l’infezione non viene diagnosticata tempestivamente.

La varicella in gravidanza è un altro caso molto rischioso, in quanto il virus Varicella Zoster attraversa la placenta e può contagiare l’embrione o il feto, compromettendone lo sviluppo muscolare, osseo e cerebrale – soprattutto se infettato durante gli ultimi mesi di gravidanza.

Loading...
loading...
Advertisement
Top